BENVENUTI, MIRË SE VINI, أهلا بك, ԲԱՐԻ ԳԱԼՈՒՍՏ, Xoş gəlmisiniz, ONGI ETORRI, স্বাগত, Сардэчна запрашаем, ရေကြည်, DOBRODOŠLI, ДОБРЕ ДОШЛИ, BENVINGUT, VÍTEJTE, 欢迎, 歡迎, 환영하다, VELKOMMEN, ברוך הבא, BONVENON, TERE TULEMAST, TERVETULOA, BIENVENU, მოგესალმებით, ようこそ, ΚΑΛΩΣ ΗΡΘΑΤΕ, WELINA, SELAMAT DATANG, WELCOME, FÁILTE, VELKOMINN, ҚОШ КЕЛДІҢІЗ, សូមស្វាគមន៍, Suspendisse, Sveicināti!, SVEIKI, WËLLKOMM, ДОБРЕДОЈДОВТЕ, SELAMAT DATANG, MERĦBA, Nau mai haere mai, स्वागत छ, VELKOMMEN, WELKOM, خوش آمدی, WITAM, RECEBER, BINE ATI VENIT, ДОБРО ПОЖАЛОВАТЬ, ДОБРОДОШЛИ, VITAJTE, SOO DHAWEYN, BIENVENIDO, VÄLKOMMEN, ยินดีต้อนรับ, வரவேற்பு, WILLKOMMEN, HOŞGELDİNİZ, GEL. .N,Ласкаво просимо, ÜDVÖZÖLJÜK, HOAN NGHÊNH&amp</maquee>

PERCHE’ PER NOI VENETI E’ UN DOVERE NON ANDARE A VOTARE.

NON CREDETE AI PARTITI POLITICI
NON ANDATE A VOTARE


  NOI SIAMO CIO’ CHE ABBIAMO DECISO DI ESSERE
E LIBERAMENTE ABBIAMO DECISO
DI ESSERE CIO’ CHE SIAMO
DA SEMPRE UN POPOLO E UNA NAZIONE.


BASTA CON LE MINACCE E L’USO DELLA FORZA
Tanto per non sembrare superflui e ricordare all’italia quali sono i cuoi obblighi rispetto alla Legge.
Nel settore dell’uso della forza, l’affermazione del principio di autodeterminazione ha avuto una duplice conseguenza.
Da un lato, esso ha ampliato la portata de divieto di cui all’art.2 pag. 4, della Carta delle Nazioni Unite, proibendo agli Stati di ricorerre alla minaccia, o all’uso della forza contro il Popoli che invocano il diritto di autodeterminazione.
Dall’altra parte, i Movimenti di Liberazione in lotta per l’autodeterminazione hanno il diritto di ricorrere alla forza per reagire contro lo Stato che impedisce con la forza l’esercizio del diritto di autodeterminazione.
(Ricordate gli indiani d’America… il Popolo del Dombass… il Popolo Veneto… gli altri Popoli della forzata unità d’italia… e quanti altri) continua


GUARDA ANCHE QUESTA INTERVISTA DEL 20 FEBBRAIO 2017



LA PUNTUALIZZAZIONE SUL DIRITTO DI AUTODETERMINAZIONE
e ancora

APPELLO – APPEAL – ОБРАЩЕНИЕ
Anche noi abbiamo bisogno di aiuto.
Stiamo “lottando” in modo non violento e pacificamente per la liberazione della nostra Patria.
La nostra vera Patria è la Repubblica di Venezia e non lo stato italiano come vogliono farci credere.
La Repubblica di Venezia è ancora oggi esistente ma è occupata illegalmente da poco più di cento cinquant’anni dallo stato italiano.
Alla base di tutto c’è la frode con la quale i Territori della Repubblica di Venezia sono stati annessi militarmente dal regno d’italia nel 1866.
L’italia ancora oggi tenta di cancellare gli oltre mille anni della Serenissima Repubblica di Venezia.
I Veneti sono presenti sulle proprie Terre d’origine da oltre tremila anni… (continua)

Per avere il brano fai una donazione libera a www.povia.net e riceverai: Canzone alta qualità Wav + Mp3 + Base + Video, il tutto via mail. Nel giorno di San Marco, 25 aprile, con questa canzone racconto e canto la Serenissima Repubblica di Venezia. La storia della Repubblica di Venezia mi ha emozionato così tanto che ci ho voluto scrivere una canzone, la prima canzone del panorama musicale pop sulla Serenissima. Un Impero di arte, cultura, diritto, strategia politica e commerciale in terra e in mare, durato oltre 1000 anni e ancora poco studiato a scuola. Godetevi il testo, la melodia e il racconto di un pezzo importante di storia. Grazie ad Emanuele Petrocchi e Lisa Pellizzari per aver prodotto e realizzato questo semplice video girato simbolicamente a Venezia. Grazie a Marzia Boni: Ufficio Stampa Per ogni info: 348.7623972 o povia@povia.net


NON FIDATEVI DEI VACCINI ANTI-COVID
NON FIDATEVI NEPPURE DEI TAMPONI

2022.07.10 – 𝗡𝗢𝗡 𝗩𝗔𝗖𝗖𝗜𝗡𝗔𝗧𝗘𝗩𝗜 !!!
Ringrazio ADELAIDE GIULIANA per aver condiviso con noi questo messaggio. [Inoltrato da Eventi Avversi News] 𝗡𝗢𝗡 𝗩𝗔𝗖𝗖𝗜𝗡𝗔𝗧𝗘𝗩𝗜!!! Notizie di oggi. Ho sentito anche alla radio stasera in auto to[…]

PERCHE’ RIFIUTARE L’OBBLIGO DI VACCINAZIONE.
NON ESISTE NESSUN OBBLIGO VACCINALE.
I CITTADINI DOVREBBERO RICORDARE CHE HANNO DIRITTI INVIOLABILI COSTITUZIONALMENTE GARANTITI IN ITALIA E, COME CITTADINI DEL POPOLO VENETO, AUTODETERMINATESI SOTTO L’EGIDA DEL MLNV, HANNO DIRITTI GARANTITI DAL PROPRIO ORDINAMENTO GIURIDICO (VEDI)

Dimostrate di essere sempre dei falsi, ecco perchè non ci si può fidare di voi governanti italiani.
Ma da che pulpito arriva la predica del capo del governo italiano e del presidente della repubblica italiana.
Vi rifate al diritto internazionale solo quando vi fa comodo e vi lavate la bocca con le vostre menzogne.
Occupate da poco più di cento cinquant’anni la nostra Patria, che non è l’italia ma la Serenissima Repubblica di Venezia, ancora oggi esistente.
Il Popolo Veneto sussite e vive ancora sulle proprie terre, non come dice la vostra corte costituzionale, che non esiste più perchè avrebbe scelto di diventare popolo italiano.
Siete ben a conoscenza della falsità del referendum truffa architettato per giustificare l’occupazione della nostra Patria.
E’ il popolo italiano che non esiste perchè esiste lo stato italiano, ma non la nazione italiana.
Siete ancora qui a sparare a zero sulla Russia, che manda i propri uomini e i propri mezzi a difendere dal genocidio i Popoli del Dombass, che democraticamente hanno scelto di essere liberi e sovrani, autodeterminati com’è loro diritto, con valore jus cogens del diritto internazionale.
Cari (anche per quanto costate a tutti noi) capo dello stato italiano e caro capo del governo italiano, così come tutti voi politicanti italiani, di ogni ordine e grado, fareste meglio a stare zitti e imparare un pò di rispetto per quei valori dettai dalla Carta delle Nazioni Unite e dai Diritti Umani.
Anche la Nazione Veneta, che non ha niente da spartire con questa vostra italia, esiste ancora oggi, ma la vostra italia, la occupa illegalmente e illecitamente, con la forza e l’occupazione militare … cosa volete insegnare ad altri i valori che voi stessi caplestate.
Parlate di unità nazionale solo quando vi fa comodo e fino ad ora avete sottomesso i Popoli liberi e sovrani della Nazioni esistenti sulla pensiola italica.
Ricordate … anche l’impero romano è caduto, proprio perchè era un impero che sottometteva altri Popoli … chiamatela oggi pure democrazia all’occidentale, ma è un’oligarchia vera e propria, non siamo in democrazia ma in partitocrazia.
Noi non vogliamo avere nulla a che fare con voi e con la vostra europa.
Sappiatelo.
WSM
Venetia, 26 febbraio 2022
Sergio Bortotto
Presidente del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio


ECCO LA BANDIERA DEL MLNV


ECCO LO SPIRITO DEL MOVIMENTO DE LIBERASIONE NASIONALE DEL POPOLO VENETO
here is the spirit of the National Liberation Movement of the Venetian Peopole
IL PIU’ GRANDE BISOGNO DEL MONDO
E’ IL BISOGNO DI UOMINI
DI UOMINI CHE NON SI POSSONO NE’ COMPRARE NE’ VENDERE
DI UOMINI CHE SONO FEDELI E ONESTI FINO NELL’INTIMO DELLA LORO ANIMA
DI UOMINI CHE NON HANNO PAURA DI CHIAMARE IL MALE COL SUO VERO NOME
DI UOMINI LA CUI COSCIENZA E’ FEDELE AL DOVERE
COME L’AGO MAGNETICO LO E’ AL POLO
DI UOMINI CHE STARANNO PER LA GIUSTIZIA ANCHE SE DOVESSERO CROLLARE I CIELI
Ellen Gould White (E.G.W. )
THE WORLD’S GREATEST NEED
IS THE NEED FOR MEN
OF MEN WHO CAN NEITHER BUY NOR SELL.
OF MEN WHO ARE FAITHFUL AND HONEST TO THE DEPTHS OF THEIR SOULS…
OF MEN WHO ARE NOT AFRAID TO CALL EVIL BY ITS TRUE NAME.
OF MEN WHOSE CONSCIENCE IS
AS LOYAL TO DUTY AS THE MAGNETIC NEEDLE IS TO THE POLE…
OF MEN WHO WILL STAND FOR JUSTICE EVEN IF THE HEAVENS SHOULD FALL.
Ellen Gould White (E.G.W. )


I più grandi crimini nel mondo non sono commessi da persone che infrangono le regole.
Sono le persone che seguono gli ordini, che sganciano bombe e massacrano villaggi. (Banksy)


Non sono impaurito dal lupo … ma dalle pecore.
I am not afraid of the wolf … but of the sheep.



Le Contee ovvero le Nazioni libere e sovrane sulle proprie terre e che compongono la Federazione della Repubblica Veneta sono:
BELLUNO, BERGAMO, BRESCIA, CREMA (CREMONA), PADOVA, PORDENONE, ROVIGO, TREVISO, UDINE, VENEZIA, VERONA e VICENZA.
Le Contee, ovvero le Nazioni vicine che volendo potrebbero confluire per poi raggiungere il proprio totale ripristino di sovranità, se non già libere, sono:
SüDTIROL (Bozen), GORIZIA, MANTOVA, TRENTIN (Trento-SüDTIROL), e TRIESTE (Territorio Libero di Trieste)


 

Print Friendly, PDF & Email