REGOLAMENTI

FIGURE NECESSARIE IN AMBITI PROFESSIONALI

DIPARTIMENTO DI PRESIDENZA
SEGRETERIA DI STATO (Provveditorato Generale)
Divisioni specialistiche
  • CONSIGLIERE POLITICO (politologo e analista)
  • CERIMONIALE
  • ARCHIVIO DI STATO
  • CED (responsabile informatico, sicurezza informatica  e addetto alla gestione ed elaborazione dati)
  • STATISTICA
  • ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE
  • ORGANIZZAZIONE
  • FORMATORE O RESPONSABILE DELLA FORMAZIONE
  • CORRISPONDENTE IN LINGUE ESTERE
  • REDATTORE EDITORIALE
  • RESPONSABILE DI TESORERIA
  • OPERATORE VIDEO E FOTOGRAFICO
per chi vuol collaborare in qualche Dipartimento
  • DIPARTIMENTO AGRICOLTURA
  • DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO
  • DIPARTIMENTO ANAGRAFE E PUBBLICO REGISTRO
  • DIPARTIMENTO COMUNICAZIONI
  • DIPARTIMENTO CULTURA E ISTRUZIONE
  • DIPARTIMENTO ECONOMICO
  • DIPARTIMENTO ENERGIA
  • DIPARTIMENTO ESTERI
  • DIPARTIMENTO FAMIGLIA E SOCIALE
  • DIPARTIMENTO GIUSTIZIA E POLIZIA GIUDIZIARIA
  • DIPARTIMENTO INTERNI E DIFESA
  • DIPARTIMENTO LAVORO E SVILUPPO
  • DIPARTIMENTO PATRIMONIO ARTISTICO
  • DIPARTIMENTO RICERCA E INNOVAZIONE
  • DIPARTIMENTO SALUTE PUBBLICA
  • DIPARTIMENTO TRASPORTI
  • DIPARTIMENTO SPORT
  • DIPARTIMENTO TURISMO

 

VOTAZIONI A MAGGIORANZA ASSOLUTA O UNANIMITA’

Risultati immagini per VOTAZIONI A MAGGIORANZA ASSOLUTA IN SVIZZERAOgni decreto legge e ogni proposta di legge è sottoposta a votazione ed è approvata se consegue la maggioranza assoluta qualunque sia il numero degli aventi diritto che ha votato.
In base a detto principio, nell'assunzione di una decisione da parte di un gruppo, prevale l'opzione che ha raccolto più consensi.
C'è unanimità se si ottiene un numero di voti pari al numero totale dei votanti o degli aventi diritto al voto.
 
 

DECRETI – TRATTATI – ORDINANZE …

DECRETI
Un decreto-legge,  è un provvedimento provvisorio avente forza di legge.
Entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale del Governo Provvisorio.
Gli effetti prodotti sono provvisori e limitati al periodo di esercizio del Governo Provvisorio.
Il Governo Provvisorio emette solo ed esclusivamente decreti legge che devono ispirarsi ai principi generali e consuetudinari universalmente accettati.
 
TRATTATI
Un trattato internazionale è una delle principali fonti del diritto internazionale e consiste nell'incontro delle volontà di due o più Stati diretti a disciplinare rapporti intercorrenti tra essi.
Nella prassi si usano anche altre denominazioni, quali accordo, patto o convenzione (le ultime due sono di solito adottate per trattati di particolare rilevanza).
Viene usato anche il termine protocollo, di solito per indicare il trattato con il quale si stabiliscono norme integrative rispetto a quelle contenute in un altro, o si disciplina l'attuazione di un altro trattato in attesa della sua entrata in vigore (protocollo di firma), o viene regolata una questione specifica.
Tradizionalmente nel testo dei trattati gli Stati tra cui intercorre l'accordo sono denominati alte parti contraenti.
Essendo fonti di secondo grado, i trattati sono subordinati alle norme consuetudinarie che ne disciplinano il processo di formazione (diritto dei trattati).
 
ORDINANZE
Nell'Ordinamento Giuridico Veneto Provvisorio (OGVP) con il termine "ordinanza" si designano atti aventi forza di legge urgenti e di prevalente necessità che creano doveri positivi (di fare o dare) o negativi (di non fare).
L'ordinanza è emanata dal Governo Veneto Provvisorio in casi eccezionali e di particolare gravità ma non può comportare deroghe all'OGVP vigente.
Il presupposto per l'emanazione delle ordinanze urgenti e di prevalente necessità è l'impossibilità di differire l'intervento ad altra data, in relazione alla ragionevole previsione di danno incombente (urgenza).
 

LE PROPOSTE DI LEGGE

indexLa proposta di legge è l’atto a pubblica menzione destinato a promulgare, emendare o abrogare una o più norme giuridiche aventi valore legale.
La proposta di legge può essere formulata:
  • da ogni Cittadino tramite anche tramite il Delegato eletto dalla propria Comuità Locale
  • dal Consiglio di Municipalità
  • dal Consiglio di Stato (o Assemblea di Contea)
  • dal Maggior Consiglio (o Assemblea Federale)
  • dal Minor Consiglio del Governo Veneto Provvisorio.
Le proposte di legge vengono sempre pubblicate all'Albo Ufficiale la cui Sezione è di libera e pubblica consultazione consentendo l'elaborazione e la raccolta di eventuali  pareri ed emendamenti anche da parte dei Cittadini da effettuarsi entro e non oltre i sessanta (60) giorni successivi alla sua pubblicazione.
Le proposte di legge sono sempre soggette preventivamente a validazione di legittimità da parte dell'Alta Corte di Giustizia che, entra trenta (30) giorni dalla loro pubblicazione all'Albo Ufficiale, con decreto motivato può respingerle se inficiano o ledono la sovranità e il diritto di autodeterminazione del Popolo Veneto e della Nazione Veneta.
Allo scadere dei sessanta (60) giorni successivi alla pubblicazione all'Albo Ufficiale la proposta di legge è sottoposta a votazione, con procedura a "democrazia diretta", da effettuarsi entro e non oltre i trenta (30) giorni successivi e può essere:
  • approvata (ed entra in vigore il giorno successivo)
  • abrogata (ed entra in vigore il giorno successivo)
  • emendata (ed entra in vigore il giorno successivo)
 
Non ci sono formule particolari per avanzare una proposta di legge ma generalmente dovrà essere così strutturata:
  1. data della proposta
  2. proponente (cognome e nome del proponente e del Delegato)
  3. classificazione (materia di competenza, esteri, interni e difesa, giustizia, lavoro…)
  4. oggetto (titolo)
  5. corpo del testo (proposta)
  6. priorità (previsti dalla proposta se urgentemente motivata)
  7. firma